In visita al teatro San Carlo di Napoli con la famiglia

teatro san carlo napoli

Domenica mattina eravamo in giro per Napoli per portare la piccolina al Cartoonito tour e, visto che l’evento si teneva a 2 passi dal Teatro San Carlo di Napoli abbiamo deciso di fare una visita guidata della struttura.

Il San Carlo di Napoli è il teatro lirico più antico d’Europa. Fu costruito su volontà di Carlo di Borbone ed è stato inaugurato il 4 novembre (giorno in cui si celebra San Carlo, il santo di cui il Re portava il nome!) del 1737.

Il teatro può ospitare quasi 1900 persone disposte tra un ampia platea e 5 livelli di palchi disposti a ferro di cavallo. Per ulteriori dettagli ed approfondire la storia del teatro san carlo di Napoli si può far riferimento sia al sito internet del teatro, sia a varie altre fonti disponibili in rete.

La visita al teatro è solamente guidata. Si accede tramite l’ingresso principale posto su via San Carlo, di fronte ad una delle uscite della Galleria Principe Umberto. Si paga un ticket di 7€ e si viene fatti accomodare al bar/foyer del teatro in attesa che la guida venga a prendere i visitatori. Il gruppo in cui siamo capitati noi era composto da una parte di turisti stranieri ed una parte da turisti italiani. La guida si rivolgeva prima in italiano agli italiani e poi in inglese agli stranieri. Direi, comunque, che questo tipo di organizzazione non è il massimo. Tra l’altro, gli spazi in alcuni passaggi non sono eccessivamente ampi e la presenza di gruppi troppo numerosi fa si che si perda parte di quanto dice la guida.

Il teatro dal punto di vista estetico è stupendo e la visita è sicuramente interessante. La guida, almeno quella che ci ha accompagnato, è simpatica. Conoscerne la storia, gli aneddoti e il “gossip” che c’è dietro la realizzazione del teatro è sicuramente istruttivo. Aneddoto interessante è quello della porta di accesso al palco reale per il Re realizzata la notte prima dell’inaugurazione… ascoltate la guida! 😉

teatro san carlo napoli

teatro san carlo napoli

TIPS

Un unico consiglio da dare ai genitori di bimbi piccoli… la mia bimba di tre anni si è “divertita” perché ha visto una struttura imponente e piena di immagini e decorazioni ma è stata anche dura tenerla a bada per tutta la durata della visita. Inoltre far capire ad una bimba di tre anni che è il momento di fare silenzio perché la guida sta parlando è alquanto arduo. Valutate se è il caso di attendere che i bimbi crescano prima di visitare il teatro! J

Buona visita

Anto

Condividi la pagina
  • 6
    Shares

Lascia un commento