Indennizzi per cancellazione volo

Ho deciso di scrivere questo post per fornire qualche info in merito agli indennizzi per cancellazione volo. Le compagnie aeree europee sono obbligate a concedere ai clienti degli indennizzi in determinate condizioni.

Ho “studiato” un po’ la materia in passato a seguito di un ritardo in arrivo di un volo per Budapest che mi ha portato a destinazione con oltre 3 ore di ritardo. Ora ho aggiornato un po’ le mie conoscenze a seguito della vicenda che sta coinvolgendo Ryanair in queste settimane.

La fonte principale a cui ho attinto conoscenza è il sito dell’ENAC, l’ente che si occupa della gestione dell’aviazione civile. Il sito è pieno di info utili e in questi giorni ha anche pubblicato una informativa specifica in merito proprio al caso Ryanair reperibile a questo indirizzo.

La prima cosa da sapere è che è disponibile sul sito di ENAC la Carta dei Diritti del Passeggero che schematizza in maniera molto semplice tutti i diritti e gli indennizzi in caso di inconvenienti con le compagnie aeree. Il documento è redatto in maniera schematica ed adotta un linguaggio semplice e alla portata di tutti. Le tutele si applicano ai voli in partenza dall’Unione Europea e ai voli con destinazione nell’Unione Europea per le compagnie aeree comunitarie.

Nel caso di cancellazione del proprio volo il passeggero ha diritto a:

  1. rimborso del biglietto in caso di rinuncia al viaggio;
  2. riprotezione su un volo successivo a parità di condizioni di viaggio del volo cancellato

Si ha diritto, inoltre, anche ad una compensazione pecuniaria (indennizzi per cancellazione volo) calcolata in base alla durata del viaggio ed alla destinazione. La Carta riporta uno schemino che ben riepiloga l’ammontare degli indennizzi. Se la compagnia aerea avvisa il cliente con almeno 2 settimane di anticipo decade il diritto all’indennizzo per cancellazione volo ma restano invariati i punti 1 e 2 riportati in precedenza.

La richiesta di indennizzo va inoltrata in prima istanza alla compagnia aerea che è obbligata a rispondere entro 6 settimane dal ricevimento dello stesso. In caso di mancata o inadeguata risposta si può inoltrare il reclamo alla sede ENAC dove è accaduto l’imprevisto o dove il volo è atterrato.

Nella Carta dei Diritti del Passeggero sono riportati tutti i recapiti delle sedi di ENAC ed approfondimenti sulla materia.

Anto

 

 

Condividi la pagina

Lascia un commento