In visita al castello che sovrasta Napoli: Castel Sant’Elmo!

Napoli Castel Sant'Elmo ingresso

Castel Sant’Elmo è il castello che sovrasta Napoli dall’alto e che si vede quasi da ogni punto guardando la città dal mare.

Con Assia abbiamo approfittato di una bella domenica d’estate per andarlo a visitare con la piccolina. Questa stagione, ed agosto in particolare, è forse il periodo migliore per visitare la città. Il caos è molto ridotto ed i luoghi d’arte non sono affollati come nel resto dell’anno. Inoltre, al contrario di quanto accadeva qualche tempo fa, la città non è “chiusa per ferie”. In giro si trovano tanti negozi aperti e bar, ristoranti ecc. sono aperti.

Castel Sant’Elmo è situato nella zona collinare del Vomero e si trova in uno dei punti più alti della città. La fortezza è stata concepita in epoca medievale e la sua posizione è strategica permettendo un controllo di tutta la città e del mare. La struttura è ricavata in parte dalla roccia di cui è fatta la collina ed in parte di blocchi tufacei.

Castel Sant'Elmo Napoli mura

 

Si arriva al castello tramite una tranquilla strada non trafficata al termine della quale c’è anche un bel piazzale dal quale si accede sia al museo della Certosa di San Martiono, sua alla via Pedamentina. Dopo l’accesso nell’area del castello, si giunge alla biglietteria. Si fa il biglietto e tramite una breve strada che costeggia le mura si accede all’ingresso dell’edificio. La salita è abbastanza faticosa ma sono riuscito ad affrontarla senza problemi con passeggino e piccolina che dormiva beatamente.

Napoli Castel Sant'Elmo ingresso

 

Una volta varcato il portone d’ingresso si affronta una serie di rampe che portano fin sulla parte più alta del castello. Anche questo percorso affrontato senza problemi nonostante il passeggino. Ah, a questo punto finalmente la piccolina si è svegliata! 🙂 Poco prima di arrivare in cima si comincia ad intravedere il panorama mozzafiato che si può ammirare da questa zona della città attraverso delle aperture nelle mura. Se il tempo è bello e non c’è foschia si riesce a vedere a 360 gradi tutto il golfo di Napoli, la collina di Capodimonte e parte dell’entroterra. Davvero suggestivo.

ingresso castel Sant'Elmo Napoli  Napoli Castel Sant'Elmo vista panoramica

 

 

Una volta raggiunta la parte alta del castello saliamo sulle mura di cinta comincia la visita vera e propria di Castel Sant’Elmo. Si sale sulle mura di cinta da dove si scattano tantissime belle foto. Si ha praticamente Napoli ai propri piedi con spaccanapoli, il porto, via Caracciolo, Posillipo, Capodimonte, ecc.

Passeggiando sulle mura la piccolina si è divertita tanto sia perchè eravamo in un castello (anche se un po’ diverso da quello delle favole), sia perchè ammirava il passaggio degli aerei a bassa quota. Infatti Castel Sant’Elmo si trova sulla rotta di atterraggio dell’aeroporto di Capodichino. E’ bello poter ammirare in lontananza l’approccio alla pista da parte dei velivoli.

Una volta terminata la visita al perimetro delle mura si può scendere nel piazzale interno ed accedere al museo del novecento. All’interno delle sale del museo è possibile vedere opere d’arte del 900 da inizio secolo ad epoca più recente.

Vista da Castel Sant'Elmo Napoli

Non era la prima volta che visitavamo questo luogo ma era la prima per la piccolina. Il fatto che non abbia fatto capricci ma che, anzi, abbia apprezzato il luogo è sicuramente positivo. Il luogo è accessibile anche se ci si arriva con passeggino al seguito. Noi non ce ne siamo accorti subito ed abbiamo portato il passeggino sulle mura accedendo tramite una piccola scalinata ma, in realtà, vi è una rampa d’accesso che evita le scale. Il sito è dunque accessibile anche ha chi ha problemi di mobilità.

Negli itinerari di visita in città è uno di quei luoghi da visitare assolutamente magari abbinandolo al vicino museo della certosa di San Martino.

Buon viaggio
Anto

Raggiungere il castello

La zona è ben collegata con la parte bassa di Napoli. Il mezzo di trasporto da preferire è sicuramente la funicolare di Montesanto il cui capolinea è a pochi metri a piedi dall’ingresso del sito. Anche tramite la metro linea 1 si può raggiungere agevolmente Castel Sant’Elmo scendendo alla fermata Vanvitelli e seguendo via Scarlatti utilizzando anche le scale mobili presenti lungo il percorso.

Siti utili

Di seguito alcuni siti utili per l’organizzazione della visita:

  1. il sito dell’Azienda Napoletana Mobilità (ANM) raggiungibile tramite questo link;
  2. Il sito del polo museale per conoscere gli orari di apertura raggiungibile tramite questo link

foto dalle mura di Castel Sant'Elmo Napoli

 

Castel Sant'Elmo Napoli panorama

Condividi la pagina

Lascia un commento