4 giorni a San Francisco, il mio viaggio in California

I cable car sono una delle tipicità della città e la cosa divertente è che sono efficientissimi ed utilizzati per gli spostamenti non solo dai turisti ma dai locali. Il capolinea vicino Union Square è particolare. Qui i cable car arrivano e, dopo aver fatto scendere i passeggeri, si posizionano su una piattaforma rotante che permette al mezzo di girarsi. Il bello è che la piattaforma rotante è mossa dalla forza degli autisti del cable car: il tutto come quando fu realizzato nella seconda metà dell’800.

Dopo aver assistito allo “spettacolo” della rotazione del cable car, mi metto in fila con gli altri passeggeri in attesa ed aspetto il mio turno per salire. Una volta a bordo pago il biglietto e cerco di sedermi. In marcia, il cable car parte alla volta di Fisherman’s Wharf, la zona costiera della città dove si trovano diversi locali e una bella passeggiata.

Durante il percorso, molto pittoresco, nel centro della città mi rendo conto che il “divertimento” del cable car è anche il modo in cui le persone salgono e scendono dalle vetture. Infatti, dove sono posizionate le fermate il mezzo non si ferma ma rallenta in modo che le persone possano salire o scendere “al volo”. Proprio scene d’altri tempi. Inoltre ci sono posti a sedere, posti in piedi e… posti all’esterno con apposite maniglie per sorreggersi!

Condividi la pagina
  • 1
    Share

Lascia un commento